Borsa delll'energia

Al termine delle operazioni Acea SpA deterrà il 100% di AceaElectrabel (e quindi di AceaElectrabel Elettricità) nonché il 100% di alcuni impianti di produzione termoelettrici e idroelettrici.

Per quanto attiene la Borsa dell’Energia, si segnala che, nell’esercizio 2010, i volumi di energia elettrica scambiati (acquisti/vendite), dopo la forte contrazione del 2009 (–6,7%), hanno registrato una lieve ripresa (+1,6%), attestandosi sopra i 318 TWh. Le vendite dalle unità di produzione nazionali sono cresciute favorite dalla riduzione delle importazioni. Tuttavia gli scambi di energia sono risultati ancora inferiori al livello registrato nel 2005.

L’offerta di energia elettrica ha invece consolidato il costante trend di crescita (+2,1%) registrato nell’ultimo quinquennio, sostenuto soprattutto dalle unità di produzione nazionali. L’energia negoziata nella Borsa Elettrica si è ridotta del 6,4%. La liquidità del mercato è scesa al 62,6%, minimo dal 2007.

Liquidità su MGP

Grafico liquidità MGP

Nel 2010 il prezzo di acquisto dell’energia nella Borsa Elettrica, PUN, è stato pari a 64,12 Euro/MWh, in lieve aumento rispetto al 2009 (+0,6%). La sostanziale stabilità del PUN appare particolarmente significativa considerato il sensibile rialzo dei prezzi dei combustibili sui mercati internazionali (Brent dated +37%), che ha notevolmente ridotto i margini degli operatori, con uno spark spread ai minimi storici. Infine, si riduce anche il differenziale tra il PUN e il prezzo delle principali Borse europee, sceso sotto i 20 Euro/MWh dai circa 24 Euro/ MWh del 2009.

Prezzo di acquisto PUN

Grafico Prezzo di acquisto PUN

Prezzo sulle Borse Elettriche Europee (media aritmetica Euro/MWh)

Grafico Prezzo sulle Borse Elettriche Europee (media aritmetica Euro/MWh)

Fonte: GME – Rapporto mensile sulle contrattazioni – dicembre 2010.

Legenda Borse elettriche europee